Home Patologie e disturbi visivi Patologie oculari e disturbi visivi dalla A alla Z

Secrezioni oculari: cause e cure

Immagine di scarico dell'occhio

Le secrezioni oculari, sono una combinazione di muco, lipidi, cellule epiteliali e altri detriti che si accumulano nell’angolo degli occhi mentre si dorme. Possono essere umide e appiccicose o secche e dure, a seconda della quantità di liquido evaporato dalla secrezione.

A volte definite anche come muco, le secrezioni oculari hanno una funzione protettiva, rimuovono i prodotti di scarto e i detriti potenzialmente nocivi dal film lacrimale e dalla superficie anteriore degli occhi.

Gli occhi producono muco nel corso della giornata, ma il sottile film di lacrime che bagna gli occhi ogni volta che sbattiamo le palpebre, elimina il muco prima che si solidifichi negli occhi.

Quando dormiamo, non sbattiamo le palpebre, per cui le secrezioni oculari si accumulano e si incrostano negli angoli degli occhi e a volte lungo la linea delle ciglia.

Avere occhi cisposi al risveglio è normale, ma quando le secrezioni sono eccessive, e in particolare se di colore verde o giallo e accompagnate da visione sfocata, ipersensibilità alla luce o dolore oculare, possono indicare una grave infezione oculare o una patologia agli occhi da far controllare il prima possibile da un ottico.

TROVA UN OTTICO NELLE VICINANZE: Se avete bisogno di un esame della vista o volete comprare degli occhiali o delle lenti a contatto, il nostro localizzatore vi aiuterà a trovare un esperto fidato vicino a voi.

Da dove arriva il muco degli occhi?

Le secrezioni oculari sono composte principalmente da muco sottile e acquoso prodotto dalla congiuntiva (chiamato mucina) e dal meibum, una sostanza oleosa secreta dalle ghiandole di Meibomio che aiuta a mantenere gli occhi lubrificati tra un battito di ciglia e l’altro.

Se non vengono lavati via dalle lacrime, i "materiali secreti" ed eventuali corpuscoli si accumulano nell’angolo interno dell’occhio e lungo la linea delle ciglia.

Le cause delle secrezioni oculari

Di solito le secrezioni oculari non sono preoccupanti, ma se notate delle differenze in termini di consistenza, colore e quantità delle secrezioni, queste potrebbero indicare un’infezione o una malattia agli occhi.

Tra le patologie oculari comuni associate a delle secrezioni oculari anomale figurano:

La congiuntivite. La secrezione oculare è un sintomo comune della congiuntivite, un’infiammazione della sottile membrana che avvolge il "bianco" dell’occhio (sclera) e la superficie interna delle palpebre.

Oltre a causare prurito, una sensazione di avere dei granelli negli occhi, arrossamento e irritazione, la congiuntivite è solitamente accompagnata da muco bianco, giallo o verde negli occhi che può formare una crosta lungo la linea delle ciglia durante il sonno. In alcuni casi queste croste possono risultare così gravi da sigillare temporaneamente l’occhio.

Esistono tre tipi di congiuntivite:

Congiuntivite virale

 La congiuntivite virale è molto contagiosa ed è causata da un virus, come il comune raffreddore o il virus dell’herpes simplex. Le secrezioni oculari associate alla congiuntivite di natura virale sono solitamente trasparenti e acquose, oppure potrebbero includere del muco bianco o leggermente giallo.

Congiuntivite batterica

Come indica il nome, la congiuntivite batterica è causata da un’infezione batterica che, se non curata immediatamente, può mettere a rischio la vista. Le secrezioni oculari della congiuntivite batterica sono solitamente più dense e purulente di quelle della congiuntivite virale e sono di colore giallo, verde o addirittura grigio. Spesso, quando ci si sveglia la mattina, la materia appiccicosa della secrezione provoca una sensazione di avere le palpebre incollate.

Congiuntivite allergica

 La congiuntivite allergica è scatenata da allergeni come polline, polvere, pelo di animali e altre sostanze irritanti comuni che causano allergie oculari. Può essere anche dovuta a una reazione allergica ad agenti inquinanti chimici, trucco, soluzioni per lenti a contatto e colliri. La secrezione oculare associata alla congiuntivite allergica è solitamente acquosa. La congiuntivite allergica non è contagiosa e colpisce sempre entrambi gli occhi.

Altre infezioni agli occhi

Oltre alla congiuntivite, esistono numerose infezioni agli occhi che causano una secrezione oculare anomala tra cui:

  • L’herpes oculare (un’infezione virale agli occhi ricorrente)

  • La cheratite micotica (una rara ma grave infiammazione della cornea)

  • La cheratite da Acanthamoeba (un’infezione parassitaria che rende potenzialmente ciechi, generalmente causata da una scarsa igiene nell’uso delle lenti a contatto o dal loro uso durante il nuoto).

La secrezione dovuta ad un’infezione oculare varia sensibilmente - può essere trasparente e acquosa oppure spessa, verde e appiccicosa - quindi consultate subito l’ottico per una diagnosi accurata e una cura.

Blefarite

Una malattia cronica delle palpebre, la blefarite indica sia un’infiammazione dei follicoli delle ciglia che una produzione anomala di lipidi da parte delle ghiandole di Meibomio sul bordo interno delle palpebre.

Disfunzione delle ghiandole di Meibomio

Chiamata anche MGD, questa disfunzione delle ghiandole lipidiche all’interno della palpebra può causare secrezioni schiumose, croste sulla palpebra cosi come pus giallo o verde, e questi sono solo alcuni dei sintomi irritanti e spesso dolorosi.

Orzaiolo

Un orzaiolo è una ghiandola di Meibomio alla base della palpebra che risulta ostruita, solitamente dovuta a un follicolo delle ciglia infetto. Ricorda un foruncolo posto sul margine della palpebra ed è solitamente accompagnato da rossore, palpebre gonfie e indolenzimento della zona colpita. Può essere accompagnato anche da pus giallo, croste sulla palpebra e disagio quando si sbattono le palpebre.

VEDERE ANCHE: Come liberarsi di un orzaiolo

Secchezza oculare

Una produzione insufficiente di lacrime o una disfunzione delle ghiandole di Meibomio possono causare la sindrome dell’occhio secco, una patologia spesso cronica nella quale la superficie dell’occhio non viene lubrificata correttamente, quindi si irrita e si infiamma. Tra i sintomi della secchezza oculare ci sono occhi rossi e iniettati di sangue, una sensazione di bruciore, visione sfocata e la sensazione di avere qualcosa "dentro" l’occhio (sensazione di corpo estraneo). A volte la secchezza oculare può anche causare una secrezione oculare molto acquosa.

Lenti a contatto

Chi indossa le lenti a contatto può avere maggiori secrezioni oculari del normale. Questo è dovuto a una serie di ragioni, compresa un’infezione oculare legata alle lenti a contatto, una maggiore sensazione di discomfort dovuto alle lenti che rende gli occhi secchi e irritati, cosi come un maggiore sfregamento degli occhi quando si indossano le lenti. Se vi rendete conto che la secrezione oculare aumenta quando indossate le lenti a contatto, toglietele e rivolgetevi all’ottico che escluderà condizioni potenzialmente gravi.

Lesione oculare

Un corpo estraneo nell’occhio (come polvere, detriti o una sostanza chimica) o una lesione oculare possono portare l’occhio a secernere delle secrezioni acquose come naturale risposta protettiva. Se notate del pus o del sangue nell’occhio (emorragia sottocongiuntivale) dopo una lesione oculare, consultate immediatamente un ottico. Tutte le lesioni oculari dovrebbero essere trattate come emergenze mediche.

Ulcera corneale

Un’ulcera corneale è un'infezione della cornea simile a un ascesso che mette in pericolo la vista e che è di solito causata da un trama dell’occhio o da un’infezione oculare non curata. Se non si interviene immediatamente, l’ulcera corneale può comportare la totale perdita della vista. Dolore oculare, rossore, palpebre gonfie e una secrezione oculare viscosa sono caratteristiche dell’ulcera corneale. Il pus oculare può essere così grave da annebbiare la cornea e limitare la visione.

Dacriocistite

Quando un dotto lacrimale è bloccato, il sacco lacrimale nel sistema di drenaggio che porta al naso può infiammarsi e infettarsi, provocando la formazione di un’escrescenza morbida e gonfia sotto la parte interna della palpebra, verso il naso. Oltre a dolore e rossore, i sintomi comuni di una dacriocisite comprendono lacrimazione abbondante, secrezione oculare appiccicosa e visione sfocata.

Il trattamento della secrezione oculare

Una piccola quantità di secrezione oculare non è pericolosa, ma se notate cambiamenti nel colore, nella frequenza, nella consistenza e nella quantità, consultate il vostro ottico.

Se un’infezione oculare è la causa del muco, il vostro ottico potrebbe prescrivervi un collirio e una pomata antibiotica o antivirale. Se le allergie oculari causano lacrimazione e irritazione, colliri antistaminici da banco e decongestionanti possono alleviare i sintomi.

Degli impacchi caldi applicati sopra gli occhi possono alleviare i sintomi di irritazione e discomfort oculare generale e possono anche aiutare a rimuovere la secrezione oculare.

Se le palpebre risultano appiccicate, il miglior modo per "“scollarle”" è inumidire un panno in acqua calda e applicarlo sopra l’occhio per alcuni minuti, prima di rimuovere delicatamente la secrezione.

Suggerimenti su cosa fare a casa

  • Seguite questi semplici consigli su come evitare o gestire le secrezioni oculari:

  • Evitare di toccare gli occhi per prevenire l’insorgenza o la diffusione di un’infezione oculare.

  • Lavate spesso le mani, specialmente se avete una congiuntivite contagiosa.

  • Se soffrite di secrezione oculare quando indossate le lenti a contatto, togliete le lenti e consultate il vostro professionisti della visione. A volte passare a lenti a contatto giornaliere usa e getta può ridurre il rischio di secrezioni legate alle lenti a contatto.

  • Se avete un’infezione oculare, eliminate qualsiasi cosmetico potenzialmente contaminato come mascara e eyeliner.

  • Se le allergie sono causa di lacrimazione abbondante, controllate l’ambiente che vi circonda e cercate di rimuovere o minimizzare la vostra esposizione agli agenti irritanti. Se siete sensibili ai colliri, cercate di usare colliri senza conservanti.

Find Eye Doctor

Fissa un esame

Trova un Ottici