Home Chirurgia oculare Tipi di chirurgia oculare

8 consigli per ridurre i tempi di recupero dopo un intervento di cataratta:

Donna che si sta riprendendo da un intervento di cataratta

Il recupero dopo un intervento di cataratta dovrebbe essere breve e senza complicazioni, qualora siate in buona salute e non abbiate altri problemi significativi alla vista.

Le statistiche dimostrano che vi sono eccellenti possibilità che l'intervento abbia un buon esito e si ottenga una visione nitida.

Un intervento di cataratta senza complicazioni in genere dura circa 10 minuti. Tuttavia, subito dopo l’intervento, dovrete rimanere in un’apposita area di riposo fin quando non scomparirà l’effetto del sedativo o dell’anestesia. Di solito si tratta di mezz’ora o un’ora.

È opportuno farvi accompagnare da qualcuno che possa riportarvi a casa dopo l’intervento, e avere a disposizione un paio di occhiali da sole da indossare per tornare a casa, così da proteggere l’occhio dalla luce intensa e dall’abbagliamento.

Se vi sentite stanchi o assonnati una volta a casa, riposate per qualche ora. A seconda delle indicazioni del medico che vi ha operato, potrete rimuovere la “conchiglia” protettiva dall’occhio alcune ore dopo l’intervento.

Rimettete la “conchiglia” protettiva sull’occhio di notte o mentre riposate, almeno per qualche giorno, per proteggervi durante la convalescenza post-operatoria.

Tempo di recupero medio dopo un intervento di cataratta

Non allarmatevi se la vista risulta annebbiata, sfocata o distorta dopo aver rimosso la “conchiglia” protettiva per la prima volta. Può servire del tempo prima che il vostro sistema visivo si adatti alla rimozione della cataratta e alla lente intraoculare inserita per sostituire il cristallino, la lente naturale dell’occhio.

Durante questo periodo di adattamento, alcuni pazienti potrebbero persino vedere gli oggetti in modo "ondulato" o distorto. Questo fenomeno, se presente, dovrebbe durare all’incirca un’ora.

Potreste anche ritrovarvi con gli occhi rossi e sanguinanti a causa di danni temporanei ai vasi sanguigni sulla superficie della "sclera (la parte bianca dell’occhio)", avvenuti durante l’intervento di cataratta. Man mano che l’occhio guarisce, il rossore dovrebbe ridursi nel giro di alcuni giorni.

Se avete ricevuto un’anestesia attraverso un’iniezione nella parte inferiore dell’occhio, potreste notare un livido simile a un occhio nero. Anche questo dovrebbe scomparire dopo qualche giorno.

Molti pazienti segnalano una visione nitida dopo alcune ore dall’intervento di cataratta. Tuttavia, ogni persona guarisce in modo diverso, e può darsi che abbiate bisogno di una settimana o due per riuscire mettere perfettamente a fuoco le immagini.

In genere, il giorno dopo l’intervento è previsto un appuntamento di controllo con il chirurgo che ha effettuato l’operazione, per verificare che non ci siano complicazioni. Se nei giorni successivi non notate alcun miglioramento, la vista appare sfocata o avvertite dolore agli occhi o un fastidio intenso, comunicatelo al chirurgo.

A volte, alcuni pazienti riportano secchezza oculare o "irritazione" dopo l’intervento alla cataratta. Queste sensazioni dovrebbero diminuire man mano che l’occhio guarisce, a meno che non abbiate già sofferto di secchezza oculare anche prima di sottoporvi all’intervento.

Il decorso post-operatorio dovrebbe concludersi entro circa un mese, quando l’occhio sarà completamente guarito.

Minimizzare i tempi di recupero dopo un intervento di cataratta

Potrebbe sorprendervi quanto vi sentiate bene e con quanta facilità possiate riprendere le normali attività già il giorno dopo l’intervento di cataratta.

Tuttavia, sarà necessario osservare alcune precauzioni all’incirca per una settimana, per evitare di sviluppare infezioni o di subire delle lesioni all’occhio in corso di guarigione.

In genere viene prescritto un collirio antibiotico per prevenire le infezioni e un collirio antinfiammatorio per ridurre l’infiammazione interna.

A seconda dell’infiammazione postoperatoria, l’uso del collirio potrebbe essere necessario per alcune settimane o anche per un mese. Assicuratevi di applicare il collirio esattamente come prescritto.

Se necessario, possono essere prescritti antidolorifici per via orale come l’aspirina. In genere, tuttavia, dopo un intervento di cataratta si dovrebbe avvertire solo un lieve fastidio.

Per una convalescenza sicura e rapida dopo un intervento di cataratta, seguite questi consigli:

  1. Evitate di guidare il primo giorno.

  2. Non svolgete lavori pesanti o attività impegnative per qualche settimana.

  3. Subito dopo la procedura, evitare di chinarvi o piegarvi in avanti, per evitare di esercitare un’ulteriore pressione sull’occhio.

  4. Se possibile, non starnutite e non vomitate subito dopo l’intervento.

  5. Dopo l’intervento, camminate con prudenza e fate attenzione a non urtare porte o altri oggetti.

  6. Per ridurre il rischio di infezione, evitate di nuotare e fare il bagno per tutta la prima settimana.

  7. Non esponete l’occhio a sostanze irritanti come sporcizia, polvere e vento nelle prime settimane dopo l’intervento.

  8. Non strofinate l’occhio. Questo sarebbe da evitare anche a prescindere dalla convalescenza.

In generale, dovreste riuscire a svolgere queste attività già poche ore dopo l’intervento:

  • Lavorare al computer

  • Guardare la TV, non troppo a lungo

  • Fare la doccia o il bagno

Per un recupero ottimale dopo l’intervento di cataratta, seguite le istruzioni del medico su come proteggere l’occhio durante la convalescenza. Di solito queste raccomandazioni vengono fornite per iscritto, così da poterle consultare a casa il giorno dell’intervento.

Nel caso di un intervento di cataratta ad entrambi gli occhi, in genere il chirurgo attende qualche giorno, massimo due settimane, prima di eseguire l’intervento sul secondo occhio, così che intanto il primo possa riprendersi.

Le complicazioni sono rare

L’intervento di cataratta è una delle procedure chirurgiche più sicure e più comunemente eseguite, e la maggior parte dei pazienti riscontra ottimi risultati, senza complicazioni.

Se però avvertite un fastidio intenso o un improvviso cambiamento nella visione durante il periodo di convalescenza, consultate subito l’ottico per controllare se l’occhio stia guarendo normalmente.

Find Eye Doctor

Fissa un esame

Trova un Ottici