HomeOcchiali da vistaLenti per occhiali da vista

Lenti antiriflesso e antiabbagliamento

Il trattamento antiriflesso (chiamato anche "trattamento AR o antiabbagliamento) migliora la qualità della visione, riduce l’affaticamento degli occhi e rende gli occhiali esteticamente più gradevoli.

Tutto questo si deve alla capacità del trattamento AR di eliminare i riflessi dalla superficie anteriore e posteriore delle lenti per occhiali. Senza riflessi, le lenti trasmettono più luce e ottimizzano l’acuità visiva, eliminando possibili distrazioni, soprattutto di notte. La quasi invisibilità delle lenti migliora l’aspetto, attirando maggiore attenzione sugli occhi e aiutando a stabilire con gli altri un migliore "contatto visivo".

Il trattamento AR è particolarmente indicato per le lenti ad alto indice di refrazione, che riflettono più luce delle normali lenti in plastica. Generalmente, più alto è l’indice di refrazione del materiale delle lenti, più luce sarà riflessa dalla superficie delle lenti.

Ad esempio, le normali lenti in plastica riflettono circa l’8% della luce che le colpisce, quindi solo il 92% della luce disponibile entra nell’occhio per assicurare la normale funzionalità visiva. Le lenti in plastica ad alto indice possono riflettere fino ad un 50% di luce in più rispetto alle lenti in plastica tradizionali (circa il 12% della luce incidente), diminuendo ulteriormente la luce disponibile per l’occhio.

Ciò può risultare particolarmente problematico in condizioni di scarsa illuminazione, come ad esempio durante la guida notturna.

I moderni trattamenti antiriflesso sono praticamente in grado di eliminare la riflessione della luce dalle lenti degli occhiali, permettendo al 99,5% della luce disponibile di passare attraverso le lenti, entrare nell’occhio e assicurare una buona funzionalità visiva.

Eliminando i riflessi, il trattamento AR rende le lenti degli occhiali quasi invisibili, permettendo così agli altri di vedere più chiaramente i vostri occhi e le vostre espressioni.

Inoltre, gli occhiali antiriflesso sono più accattivanti e vi faranno apparire al meglio in qualsiasi condizione di luce.

TROVATE UN PROFESSIONISTI DELLA VISIONE: avete bisogno di un esame della vista o di occhiali nuovi? Trovate un professionisti della visione o negozio di ottica nelle vicinanze.

I vantaggi visivi delle lenti con trattamento antiriflesso comprendono una visione più nitida con meno riflessi quando si guida di notte e un maggiore comfort quando si usa il computer a lungo (rispetto alle lenti per occhiali senza trattamento AR).

Se applicato alle lenti fotocromatiche, il trattamento AR migliora la nitidezza e il comfort di queste lenti premium in tutte le condizioni di illuminazione, senza ridurre le loro prestazioni fotocromatiche al sole.

Il trattamento antiriflesso è anche un’ottima opzione per gli occhiali da sole, poiché elimina l’abbagliamento della luce solare che si riflette sulla superficie posteriore delle lenti colorate, quando il sole è alle vostre spalle. (Generalmente, il trattamento AR viene applicato solo sulla superficie posteriore delle lenti degli occhiali da sole, perché non si traggono vantaggi estetici o visivi dall’eliminare i riflessi sulla superficie anteriore delle lenti scure).

La maggior parte delle lenti AR premium includono un ulteriore trattamento di superficie che fissa gli strati antiriflesso e le rende più facili da pulire. I trattamenti idrofobici di superficie respingono l’acqua, impedendo la formazione di macchie d’acqua.

Alcune lenti antiriflesso dispongono di trattamenti per rendere le superfici sia idrofobiche sia "oleofobiche" (anche chiamate lipofobiche), ovvero che respingono sia l’acqua sia l’olio. Questi trattamenti combinati contengono di solito materiali fluorurati che conferiscono alle lenti proprietà molto simili a quelle delle pentole antiaderenti.

Come viene applicato il trattamento antiriflesso

L’applicazione di un trattamento antiriflesso sulle lenti per occhiali è un processo altamente tecnico che prevede l’utilizzo della tecnologia di deposizione sotto vuoto.

Il primo passaggio del processo di trattamento è pulire meticolosamente le lenti e ispezionarle per individuare eventuali difetti visibili e microscopici sulle superfici. Anche una minima sbavatura, un pelucco o un graffietto su una lente durante questo processo può generare un trattamento AR difettoso.

In genere, una linea di produzione comprende più bagni di lavaggio e risciacquo, tra cui la pulizia a ultrasuoni per rimuovere eventuali tracce di agenti contaminanti. Il passaggio successivo è rappresentato dall’asciugatura ad aria e il riscaldamento delle lenti in forni speciali per rimuovere ulteriormente la presenza indesiderata di aree di umidità o di gas dalla superficie delle lenti.

Le lenti vengono poi posizionate in speciali rastrelliere di metallo con aperture a molla in modo da essere mantenute ferme ma allo stesso tempo con tutte le superfici esposte per poter applicare il rivestimento. Queste rastrelliere vengono poi trasportate nella camera di rivestimento. La porta della camera è ermetica, e l’aria viene aspirata dall’esterno per creare il sottovuoto.

Mentre le rastrelliere con le lenti ruotano nella camera di rivestimento, una fonte di energia all’interno della macchina proietta un fascio di elettroni su un piccolo crogiolo contenente una serie di ossidi di metallo in scomparti separati.

Quando i materiali di rivestimento vengono colpiti dagli elettroni, si vaporizzano all’interno della camera di rivestimento e aderiscono alle superfici delle lenti, creando un uniforme e microscopico strato ottico sulla lente.

Alcune lenti hanno un trattamento AR di fabbrica, applicato su entrambe le superfici. Nel caso di altre lenti, in particolare le lenti progressive a altre lenti multifocali (bifocali e trifocali), il rivestimento viene applicato dopo che le lenti sono state prodotte da un laboratorio ottico, secondo la prescrizione.

Scegliere il trattamento AR più adatto

Ogni produttore di trattamenti AR ha una propria formula esclusiva, ma generalmente tutti i trattamenti antiriflesso sono costituiti da più strati microscopici di ossidi metallici ad alto e basso indice di refrazione alternati.

Poiché ogni strato influisce su diverse lunghezze d’onda della luce, più strati ci sono e più riflessi vengono neutralizzati. Alcuni trattamenti AR di alta qualità hanno fino a sette strati.

A seconda dello stile di vita, il professionisti della visione potrebbe consigliare un tipo specifico di trattamento antiriflesso. Se passate molto tempo al computer, potreste optare per un trattamento AR che filtra la luce blu.

La maggior parte delle lenti con trattamento antiriflesso hanno un colore residuo molto tenue, di solito verde o blu, che dipende dalla formula del trattamento AR applicato, che è caratteristica di una particolare marca.

I trattamenti antiriflesso sono estremamente sottili. L’intero trattamento AR multistrato ha generalmente uno spessore compreso tra 0,2 e 0,3 micron circa, ovvero circa lo 0,02% (due centesimi dell’1%) dello spessore di una lente per occhiali standard.

VEDI ANCHE: Come pulire gli occhiali senza graffiare le lenti

Cura degli occhiali con lenti antiriflesso

Per la pulizia delle lenti AR, utilizzate solo i prodotti consigliati dal vostro ottico. I detergenti per lenti con prodotti chimici aggressivi possono danneggiare il trattamento antiriflesso.

Inoltre, non cercate di pulire le lenti AR senza prima averle inumidite. L’uso di un panno asciutto su una lente asciutta può graffiare le lenti e, poiché il trattamento antiriflesso elimina la riflessione della luce che può mascherare i difetti della superficie della lente, i graffi sottili sono spesso più visibili sulle lenti AR che sulle lenti non trattate.

Find Eye Doctor

Prenota un controllo visivo

Trova un Ottico