HomePatologie oculariPatologie oculari dalla A alla Z

Tipi di congiuntivite: Batterica, virale e altri tipi

La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, la membrana mucosa e trasparente che riveste la parte bianca dell’occhio.

Le cause infettive di un’infiammazione oculare e della congiuntivite possono essere batteri, virus e funghi. Le cause non infettive comprendono allergie, corpi estranei e sostanze irritanti.

Negli Stati Uniti la congiuntivite è anche detta "occhio rosa" per il colore rosa o rosso della congiuntiva che  è uno dei suoi sintomi più evidenti.

Tipi di congiuntivite

Congiuntivite batterica

La congiuntivite batterica è un tipo comune di congiuntivite, causata da batteri che infettano l’occhio attraverso vari agenti di contaminazione. I batteri si possono diffondere mediante il contatto con un individuo infetto, l’esposizione a superfici contaminate o attraverso una sinusite o infezioni dell’orecchio.

La congiuntivite allergica è causata dal contatto dell’occhio con una sostanza a cui è ipersensibile, come il polline presente nell’aria.

I tipi più comuni di batteri che causano una congiuntivite batterica sono lo Staphylococcus aureus, l’Haemophilus influenzae, lo Streptococcus pneumoniae e lo Pseudomonas aeruginosa. La congiuntivite batterica di solito produce una secrezione densa o purulenta e può interessare uno o entrambi gli occhi.

Come qualsiasi altra infezione batterica, viene curata con una terapia antibiotica. La cura della congiuntivite batterica consiste in una terapia topica a base di colliri antibiotici o pomate oculari. La cura dura di solito una o due settimane a seconda della gravità dell’infezione.

Congiuntivite virale 

La congiuntivite virale è un’altra forma comune di congiuntivite ed è molto contagiosa in quanto i virus possono diffondersi per via aerea attraverso tosse e starnuti. La congiuntivite virale può anche essere accompagnata da comuni infezioni virali delle vie respiratorie superiori come il morbillo, l’influenza o un semplice raffreddore.

La congiuntivite virale di solito causa lacrimazione. Generalmente l’infezione inizia in un occhio e si estende velocemente all’altro.

A differenza di quanto avviene nelle infezioni batteriche, gli antibiotici non agiscono contro i virus. Colliri e pomate non sono efficaci contro i comuni virus che causano la congiuntivite virale. La congiuntivite virale è autolimitante, ossia guarisce da sola in poco tempo.

Tipicamente, nella congiuntivite virale il periodo peggiore va dal terzo al quinto giorno. In seguito, gli occhi cominciano a migliorare da soli.

La cura della congiuntivite virale comprende terapie di supporto con colliri oculari che aiutano a ridurre i sintomi: ad esempio vasocostrittori per rendere più bianca la congiuntiva, decongestionanti per ridurre il gonfiore e antistaminici per alleviare il prurito.

La cura solitamente dura una o due settimane a seconda della gravità dell’infezione.

Congiuntivite gonococcica e da clamidia 

La congiuntivite può essere causata da infezioni sessualmente trasmesse tra cui la gonorrea e la clamidia. I neonati possono essere esposti a questo tipo di congiuntivite quando passano nel canale del parto di una madre infetta.

Il tracoma è una forma di infezione da clamidia che causa cicatrici sulla superficie oculare. Il tracoma è la principale causa di cecità prevenibile nel mondo. Se siete incinta e sospettate di avere una malattia sessualmente trasmissibile, è importante che riceviate cure e controlli necessari contro qualsiasi infezione prima della nascita del bambino.

Congiuntivite allergica 

Questa congiuntivite, causata da allergie oculari, è molto comune. Le allergie oculari, come altri tipi di allergie, possono essere scatenate da allergeni come pollini, peli di animale e acari della polvere.

Il sintomo più comune della congiuntivite allergica è il prurito agli occhi,che si può alleviare con colliri speciali che contengono antistaminici per controllare le reazioni allergiche.

Evitare gli allergeni è altrettanto importante nella cura della congiuntivite allergica. La congiuntivite allergica può essere stagionale o cronica (dura tutto l’anno), a seconda dell’allergene che provoca la reazione.

Congiuntivite papillare gigante

Questo tipo di congiuntivite di solito interessa entrambi gli occhi e spesso colpisce chi porta le lenti a contatto. Questa patologia può causare intolleranza alle lenti a contatto, prurito, secrezione intensa, abbondante lacrimazione, gonfiore e rossore nella parte interna delle palpebre.

È importante evitare di indossare le lenti a contattoalmeno per un po’ di tempo. Il vostro professionisti della visione può anche consigliarvi di cambiare il tipo di lenti a contatto per ridurre l’eventualità che la congiuntivite si ripresenti.

Congiuntivite non infettiva 

Questa forma di congiuntivite dovuta ad un’irritazione oculare presenta i sintomi di una congiuntivite che possono essere dovuti a diversi fattori, tra cui fumo, scarichi dei motori diesel, profumi e alcune sostante chimiche. Alcune forme di congiuntivite sono anche il risultato di una ipersensibilità a determinate sostanze ingerite, comprese erbe come l’eufrasia e la curcuma.

Alcune forme di congiuntivite, ad esempio la congiuntivite papillare gigante, possono esser causate da risposte immunitarie dell’occhio, come una reazione alle lenti a contatto o a una protesi oculare (occhi artificiali). Una reazione ai conservanti presenti nei colliri o nelle pomate può anche causare congiuntiviti tossiche.

Find Eye Doctor

Prenota un controllo visivo

Trova un Ottico