Home Patologie e disturbi visivi Patologie oculari e disturbi visivi dalla A alla Z

Prurito oculare: Cause e cure


  1. Cause
  2. Cure

Capita quasi a tutti di avvertire di tanto in tanto un prurito agli occhi. Il prurito agli occhi è causato da molteplici fattori, spesso il problema è accompagnato anche da prurito palpebrale, soprattutto alla base delle ciglia, da occhi arrossati o da gonfiore palpebrale.

Questo articolo vi aiuterà a saperne di più sul prurito oculare e su come alleviare il fastidio (consiglio: strofinare l’occhio non aiuta ad alleviare il prurito).

Cause del prurito oculare

La maggior parte delle volte, il prurito oculare è causato da qualche tipo di allergia. Una sostanza irritante (chiamata allergene), per esempio il polline, la polvere o il pelo degli animali, provoca nei tessuti intorno agli occhi il rilascio di composti chiamati istamine che causano prurito, arrossamento e gonfiore.

Expandable

Strofinare l’occhio non aiuta ad alleviare il prurito. Al contrario, può peggiorare la situazione.

Le allergie oculari possono differenziarsi per tipologia ed entità e manifestarsi solo in una stagione oppure tutto l’anno.

Le allergie stagionali causano la cosiddetta congiuntivite allergica. È più comune in primavera e in autunno ed è causata da un’elevata concentrazione di pollini e dall’esposizione ad allergeni esterni come polline e graminacee.

Le allergie perenni, invece, sono presenti tutto l’anno e vengono causate da agenti scatenanti come muffa e polvere.

In alcuni casi, il prurito oculare associato ad una allergia, può essere causato dall’utilizzo di qualche prodotto. Ad esempio, alcune persone sviluppano allergie alla soluzione per le lenti a contatto. Altri prodotti con componenti che potrebbero causare prurito agli occhi sono: le lacrime artificiali per alleviare la secchezza oculare, il trucco, le lozioni, le creme e i saponi.

Ma le allergie non sono l’unica causa del prurito oculare. Se oltre al prurito i vostri occhi appaiono anche arrossati, la causa potrebbe non essere allergica ma indotta dalla sindrome dell’occhio secco o da una disfunzione delle ghiandole di Meibomio.

Allo stesso modo, se le palpebre appaiono rosse e infiammate, potrebbe trattarsi di una patologia chiamata blefarite, causata da batteri e in alcuni casi da acari microscopici che vivono sulle palpebre.

Se utilizzate le lenti a contatto, indossarle avendo un prurito oculare potrebbe essere particolarmente fastidioso. A volte, anche indossare le lenti a contatto troppo a lungo o non sostituirle con la giusta frequenza può causare il prurito agli occhi.

Le cause del prurito oculare sono eterogenee, per cui se i sintomi persistono, peggiorano o non cessano anche al termine della stagione delle allergie, è opportuno consultare l’ottico.

Trattamenti per il prurito agli occhi

Talvolta i sintomi del prurito oculare possono essere alleviati con delle lacrime artificiali da banco o con dei colliri antistaminici. In molti casi, però, per avere sollievo si potrebbe dover ricorrere a dei colliri con obbligo di prescrizione o a farmaci con somministrazione per via orale. Alcuni farmaci possono anche ridurre la predisposizione a futuri episodi di prurito oculare, specialmente se i sintomi sono dovuti ad allergie stagionali.

Anche applicare un panno pulito, freddo e umido sugli occhi chiusi potrebbe alleviare l’intensità del prurito.

I trattamenti più efficaci per il prurito oculare sono quelli che agiscono direttamente sulla causa. Per esempio, se i sintomi sono associati a secchezza oculare, un collirio per l’allergia sarà ovviamente meno efficace di quanto possa esserlo per un prurito oculare dovuto a un’allergia stagionale. Pertanto, consultare un ottico può risultare molto utile per individuare il rimedio più efficace per il proprio prurito oculare.

Esistono diversi tipi di farmaci che alleviano il prurito oculare, ma solo il vostro ottico saprà dirvi quale trattamento o quale combinazione di trattamenti sia più adatta alle vostre specifiche esigenze. In alcuni casi, il prurito oculare può essere trattato con delle lacrime artificiali o con dei colliri antistaminici. In altri casi, potrebbe essere necessario anche un antibiotico, un farmaco antinfiammatorio e/o particolari prodotti per la pulizia delle palpebre.

Ma soprattutto, sebbene siate tentati a farlo, non strofinate gli occhi che prudono. Lo sfregamento rilascia ancora più istamine che peggiorano il prurito. Strofinando gli occhi troppo vigorosamente si può anche causare un’abrasione corneale o introdurre dei batteri negli occhi che potrebbero causare un’infezione oculare.

Find Eye Doctor

Fissa un esame

Trova un Ottici