Home Patologie e disturbi visiviCoronavirus » Gli effetti collaterali del vaccino anti COVID-19 e la vista

Il vaccino anti COVID-19: avrà effetti sulla vista?

vaccino contro il coronavirus covid-19

La paura degli effetti collaterali, compresi quelli che potrebbero riguardare la vista, costituisce il motivo principale per cui molti americani continuano a mostrarsi titubanti nei confronti del vaccino contro il virus della COVID-19. Tuttavia, non è ancora emersa alcuna evidenza in merito alla correlazione tra gli effetti collaterali comuni del vaccino e la vista.

Andrebbe notato, però, che almeno un incidente isolato di effetto collaterale associato alla vista è stato segnalato: il caso di un operatore sanitario negli Stati Uniti che ha manifestato gonfiore agli occhi dopo un’iniezione di vaccino anti COVID-19. Gli enti di sicurezza locali stanno indagando questa e altre reazioni allergiche rare comparse con il vaccino anti coronavirus prodotto da Pfizer e BioNTech.

Altri effetti collaterali causati dal vaccino Pfizer/BioNTech sono “prevalentemente da lievi a moderati”, secondo un rapporto pubblicato dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Gli effetti collaterali più comuni tra quelli manifestati dai partecipanti sono stati:

  • Sintomi nel sito di iniezione, tra cui dolore, gonfiore e rossore.

  • Sintomi sistemici come stanchezza, dolore muscolare, brividi, dolore articolare e febbre.

  • Altri sintomi, come mal di testa e nausea.

Un rapporto dell’OMS sul vaccino anti COVID-19 Moderna ha segnalato effetti collaterali simili.

Gli specialisti della vista rispondono alla COVID-19

I possibili effetti collaterali non stanno impedendo agli oculisti di ricevere il vaccino anti COVID-19 e, in alcuni casi, persino di somministrarlo in prima persona. 

In molte parti del mondo, gli oculisti e il loro personale sono considerati gruppi ad alta priorità di vaccinazione.

Nelle linee guida pubblicate nel Regno Unito dal College of Optometrists, l’organizzazione degli optometristi afferma che “il personale addetto al settore oculistico verrà trattato come il gruppo degli operatori sanitari e sociali di prima linea, inserito al secondo posto in ordine di priorità nel programma di vaccinazione”.

Laddove disponibili, queste vaccinazioni precoci proteggeranno il personale che opera in ambito oculistico e i rispettivi pazienti, rallentando o interrompendo la trasmissione del virus presso i loro ambulatori.

Negli Stati Uniti, anche gli oftalmologi sono impegnati nella lotta contro la COVID-19.

Il Dott. William Culbertson, professore di oftalmologia al Bascom Palmer Eye Institute di Miami, USA, ha dichiarato all’Ophtalmology Times che gli oftalmologi dell’istituto e il loro personale hanno iniziato a ricevere le vaccinazioni il 15 dicembre 2020.

“Pur non essendo operatori sanitari di prima linea, ci troviamo faccia a faccia con tutti i pazienti davanti alla lampada a fessura e in sede di intervento, perciò siamo tutti esposti ad un rischio sostanziale fino al momento di ricevere il vaccino”, ha affermato Culbertson. 

Inoltre, almeno un oftalmologo, il Dott. Jorge Arroyo del Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, USA, ha partecipato alla sperimentazione del vaccino anti COVID-19 di Moderna. Ed è stato proprio un oftalmologo cinese, nel dicembre 2019, ad allertare il mondo intero su ciò che è divenuto poi noto con il nome di COVID-19; la malattia finì per costargli la vita.

Problemi oculari nei bambini affetti da COVID-19

Sebbene i vaccini anti COVID-19 non siano stati collegati a gravi problemi della vista, i ricercatori hanno rilevato problemi oculari in un certo numero di bambini affetti da tale malattia. Uno studio ha mostrato che in un ospedale cinese circa un quarto dei bambini trattati a gennaio, febbraio e marzo 2020 a causa della COVID-19 ha manifestato lievi problemi agli occhi. Questi problemi includevano secrezioni oculari associate a congiuntivite (occhio rosa), sfregamento degli occhi, dolore e gonfiore agli occhi.

Lo studio era però limitato. I ricercatori hanno osservato le condizioni di soli 216 pazienti pediatrici.

Problemi oculari correlati ad altri vaccini

Sebbene finora i vaccini anti COVID-19 non abbiano causato effetti collaterali preoccupanti legati alla vista, i vaccini contro molte altre malattie sono stati associati a problemi agli occhi e alla vista. Di seguito un riassunto di tali problematiche:

Vaccino contro l’influenza stagionale

In rari casi, alcuni pazienti sottoposti al vaccino antinfluenzale hanno manifestato lievi sintomi come arrossamento agli occhi, dolore oculare e visione offuscata.

Gli effetti collaterali comuni del vaccino antinfluenzale includono dolore, arrossamento o gonfiore nel sito di iniezione, nonché mal di testa, febbre, nausea e dolori muscolari.  

Vaccino trivalente MPR (morbillo, parotite e rosolia)

Uno studio pubblicato nel 2008 ha concluso che la neurite ottica è una rara complicazione del vaccino anti morbillo-rosolia (MR). La neurite ottica è un’infiammazione che colpisce il nervo ottico, ossia il nervo che invia segnali dal retro dell’occhio al cervello. 

Gli effetti collaterali comuni del vaccino MPR includono febbre, eruzione cutanea lieve, ingrossamento delle ghiandole nelle guance e nel collo, e temporaneo dolore articolare (soprattutto nelle ragazze e nelle donne). Gli effetti collaterali rari includono crisi convulsive a breve termine e bassa conta piastrinica. In casi estremamente rari, il vaccino MPR può causare sordità, crisi convulsive a lungo termine, coma o danno cerebrale 

Vaccini contro varicella ed herpes zoster

Uno studio ha mostrato rari casi di infiammazione corneale nei bambini (varicella) e negli adulti (herpes) dopo la vaccinazione contro l’herpes zoster per entrambe le malattie 

Gli effetti collaterali comuni del vaccino contro la varicella includono dolore al braccio e lieve eruzione cutanea nel sito di iniezione, temporaneo dolore e rigidità articolare, e febbre. Gli effetti collaterali comuni del vaccino anti herpes includono dolore al braccio, arrossamento e gonfiore nel sito di iniezione, stanchezza, dolore muscolare, mal di testa, brividi, febbre, mal di stomaco e nausea.

Il morbillo può causare problemi agli occhi

Nel mondo, il morbillo provoca 60.000 casi di cecità all’anno, secondo la American Academy of Ophthalmology (AAO). Altri possibili problemi alla vista associati al morbillo includono:

  • Occhi arrossati e lacrimazione, a causa della congiuntivite (occhio rosa)

  • Cheratite, un’infezione della cornea

  • Cicatrizzazione della cornea

  • Retinopatia, che danneggia la retina e può portare a una perdita temporanea o permanente della vista

  • Neurite ottica

  • Cecità infantile

Il vaccino contro il morbillo costituisce l’opzione migliore per prevenire la malattia e, di conseguenza, per prevenire i problemi alla vista legali al morbillo. 

Il vaccino contro l’herpes zoster può prevenire problemi alla vista

L’ AAO raccomanda alle persone dai 50 anni in su di vaccinarsi contro l’herpes zoster, al fine di prevenire “una complicazione estremamente dolorosa e deturpante”, chiamata herpes zoster oculare, che può portare alla cecità.

Se il virus dell’herpes colpisce i nervi oculari, secondo l’AAO può causare:

In conclusione

Sebbene diversi vaccini possano causare effetti collaterali correlati alla vista, per lo più di lieve entità, non vi sono evidenze scientifiche che i vaccini anti COVID-19 provochino effetti collaterali associati agli occhi. Gli esperti sostengono che i benefici del vaccino anti COVID-19 siano superiori ai potenziali effetti collaterali.

Find Eye Doctor

Fissa un esame

Trova un Ottici