HomePatologie oculariErrori di rifrazione

Combinare diverse soluzioni per la correzione della presbiopia

Occhio con una lente a contatto

In linea generale, superati i 40 anni un unico paio di occhiali o di lenti a contatto non vi garantirà più una visione nitida a tutte le distanze, o per lo meno, non senza dover accettare dei compromessi.

Questi problemi alla vista sono causati dalla presbiopia, che colpisce tutti a partire dalla mezza età e che riduce la ce4rapacità di vedere bene a tutte le distanze.

Combinare IOL multifocaliSono possibili numerose soluzioni per la correzione della vista, come gli interventi chirurgici per la presbiopia, le lenti a contatto multifocali o gli occhiali multifocali. Se avete bisogno di un intervento di cataratta, potete anche scegliere lenti intraoculari multifocali per ripristinare la capacità di vedere a tutte le distanze.

In alcuni casi, tuttavia, potreste considerare la possibilità di combinare più soluzioni per risolvere tutti i problemi causati dalla presbiopia.

Togliere gli occhiali da vista per leggere

Se siete miopi siete avvantaggiati una volta raggiunti i 40 anni.

Con l’avvento della presbiopia, l’occhio miope continuerà a vedere bene da vicino se vi togliete gli occhiali. Ovviamente, senza occhiali la visione da lontano sarà sfocata. Quindi dovrete rimettervi gli occhiali per vedere bene dall’altra parte della stanza.

L’entità della miopia determina la distanza alla quale dovete tenere un oggetto per poterlo vedere nitidamente senza indossare gli occhiali.

Se l’entità della vostra miopia è lieve (con una prescrizione di -1.50 o -2.00 D, ad esempio), vedrete molto bene a una normale distanza di lettura pari a 40-50 cm dal viso.

Tuttavia, se siete molto miopi (diciamo con una prescrizione di -5.00 D o superiore) dovrete avvicinare molto di più gli oggetti per vederli chiaramente. Se è il vostro caso, considerate la soluzione indicata qui di seguito.

Più occhiali con lenti monofocali

Nonostante sia di sicuro meno conveniente che portare un solo paio di occhiali da vista con s bifocali o trifocali, molte persone con più di 40 anni gestiscono la presbiopia acquistando due o più paia di occhiali con lenti monofocali.

Di solito un paio di occhiali monta lenti correttive per la visione da lontano (per guidare, guardare la televisione ecc.), un secondo paio potrebbe invece montare lenti monofocali specifiche per lavorare al computer, leggere o per altre attività che richiedono di vedere da vicino.

Questa soluzione offre numerosi vantaggi in termini di visione:

  • Le lenti monofocali prescritte specificatamente per la visione da vicino o da lontano funzionano meglio se dovete guardare verso il basso o verso l’alto. Se avete mai provato a sedervi su una poltrona reclinabile o a guardare la TV a letto mentre indossate gli occhiali con lenti progressive sapete bene che la parte per la visione da vicino delle lenti interferisce con la vostra capacità di vedere bene da lontano quando avete la testa reclinata.

    Analogamente, le lenti monofocali per vedere bene da vicino sono ottime per riparare l’auto o per altre attività in cui dovete vedere bene gli oggetti sopra la vostra testa. Senza dover sollevare gli occhiali o piegare il collo all’indietro per vedere attraverso la zona delle lenti deputata alla visione da vicino, come fareste se portaste un paio di occhiali con lenti bifocali, trifocali o progressive.

  • Le lenti monofocali sono vantaggiose per lavorare al computer o leggere. L’ottico o l’optometrista può personalizzare la prescrizione in base all’esatta distanza di lavoro che preferite e voi otterrete così un campo visivo non ristretto a quella distanza.

    Si tratta di un fattore particolarmente importante per chi lavora costantemente al computer, perché le lenti bifocali o multifocali (trifocali o progressive) possono causare problemi posturali che contribuiscono alla sindrome da visione al computer.

  • Avere più paia di occhiali con lenti monofocali migliora la visione periferica e quindi la vostra mobilità. Soprattutto dopo i 60 e 70 anni, i normali cambiamenti legati all’età riducono la visione periferica e le lenti progressive, bifocali e trifocali possono peggiorare il problema.

  • Le lenti monofocali offrono una zona di nitidezza più ampia delle lenti progressive e consentono di vedere molto meglio i vostri piedi quando guardate verso il basso per scendere dal marciapiede, entrare in ascensore o salire le scale.

    (È molto probabile che alcune persone anziane che sono cadute non abbiano comunque guardato pur indossando degli occhiali monofocali.)

Anche se indossate occhiali con lenti progressive, bifocali o trifocali per la maggior parte della giornata, è sempre buono avere un secondo paio di occhiali con lenti monofocali, specifici per lavorare al computer o leggere. Occhi e collo vi ringrazieranno!

Diversi tipi di lenti a contatto per la presbiopia

Se portate le lenti a contatto, una soluzione semplice per continuare a vedere da vicino una volta diventati presbiti è indossare degli occhiali da lettura oltre alle lenti a contatto.

Così facendo non dovrete scendere a compromessi quando guardate da lontano: vi basterà sollevare per un attimo gli occhiali da lettura. Non è una soluzione entusiasmante, ma almeno è efficace.

Se non riuscite a sopportare le lenti a contatto multifocali o bifocali, questa potrebbe essere la soluzione migliore.

Altre combinazioni che prevedono solo l’uso di lenti a contatto includono:

  • Monovisione o monovisione modificata con le lenti a contatto.

    Il vostro specialista nella visione può consigliarvi riguardo ai vari tipi di lenti a contatto disponibili per avere una migliore visione da vicino in un occhio e una visione da lontano nell’altro per compensare i problemi di messa a fuoco legati alla presbiopia. Questa soluzione consente una monovisione o una monovisione modificata in base al tipo di lente usata in ogni occhio.

    Il professionista della visione potrebbe scegliere di usare lenti monofocali per entrambi gli occhi (monovisione) o multifocali per uno o entrambi gli occhi (monovisione modificata), con una lente "ponderata" per la visione da lontano e l’altra per quella da vicino.

    Anche se potreste sempre avere bisogno di occhiali da lettura in modo limitato, le lenti a contatto per la monovisione o monovisione modificata potrebbero garantirvi una migliore visione da lontano rispetto alle sole lenti multifocali, garantendovi sempre un’adeguata visione da vicino per la maggior parte delle vostre attività quotidiane.

  • Lenti a contatto diverse a orari diversi.

     

    Indipendentemente dal tipo di lenti a contatto che scegliete, potreste ottenere il massimo successo e soddisfazione se usate differenti lenti a orari diversi.

    Ad esempio, per quel torneo di golf le lenti a contatto “normali” (con correzione per la visione da lontano) in entrambi gli occhi vi garantiscono la visione più nitida possibile per la partita. In modo analogo, alla luce del sole la vista da vicino potrebbe essere sufficiente per guardare il cartellino del punteggio senza dover inforcare gli occhiali da lettura.

    Ma se cenate fuori, la monovisione o la monovisione modificata sono preferibili perché vi consentono di leggere il menu o il conto senza gli occhiali da lettura. Inoltre, questi tipi di lenti a contatto vi garantiscono di solito anche una visione eccellente sugli altri tavoli o nella stanza.

    Se ritenete che le lenti a contatto per la monovisione vi offrano un’eccellente visione negli ambienti chiusi, ma non una acuità visiva sufficiente per guidare di notte, il vostro professionista della visione potrebbe prescrivervi occhiali con lenti monofocali da tenere in macchina e da indossare sopra le lenti a contatto per ottimizzare la vista quando vi mettete al volante.

Soluzioni combinate per chi è interessato agli interventi chirurgici

In alcuni casi la combinazione di soluzioni chirurgiche e non è la migliore quando si manifesta la presbiopia.

La soluzione combinata più comune è LASIK e occhiali da lettura. Anche se vi siete sottoposti a chirurgia LASIK quando avevate 20 o 30 anni, avrete bisogno degli occhiali da lettura a metà dei 40. La presbiopia non risparmia nessuno!

Tra le altre soluzioni combinate ci sono:

  • LASIK e una sola lente a contatto per vedere da vicino.

    Questa potrebbe rivelarsi un’ottima soluzione per gli eventi sociali, dove è necessaria una visione accettabile sia da lontano che da vicino, senza doversi portare gli occhiali da lettura.

    Riuscirete a vedere da lontano con uno degli occhi corretti con la LASIK, usando invece l’occhio con la lente a contatto per vedere da vicino. Questa combinazione crea una monovisione (le lenti a contatto usa e getta giornaliere sono perfette per questo scopo; vi basterà gettare la lente alla fine della serata).

  • Monovisione LASIK combinata con occhiali da vista monofocali.

     

    La maggior parte delle persone sottoposte a monovisione LASIK (un occhio corretto per la visione da lontano e l’altro per quella da vicino) possono portare occhiali con lenti monofocali per migliorare la visione da vicino.

    Il professionista della visione può prescrivervi delle lenti per bilanciare la visione dei due occhi in modo che siano entrambi corretti per la stessa specifica distanza, come ad esempio quella tra voi e lo schermo del computer o il libro che state leggendo.

    Per ottenere i migliori risultati, misurate la distanza tra voi e lo schermo del computer e quella più comoda tra il vostro naso e il libro che tenete in mano, ecc. Misurate la distanza di lettura quando siete seduti sulla vostra poltrona preferita e quando siete a letto e scoprirete che sono diverse!

    Segnatevele e mostratele al professionista della visione durante l’ esame completo della vista così potrete avere diverse prescrizioni su misura per migliorare la vista in ogni situazione. Nonostante possa sembrare scomodo, scoprirete che le lenti giuste renderanno la lettura e il lavoro al computer meno stancanti e quindi più godibili.

  • LASIK combinata con occhiali con tecnologia wavefront.

    Se dopo la chirurgia LASIK siete disturbati da riflessi notturni o aloni intorno ai fari delle auto e dei lampioni e il chirurgo ritiene che non vi convenga sottoporvi a un secondo intervento laser ("potenziamento"), potreste optare per una nuova tecnologia per le lenti degli occhiali chiamata lenti wavefront.

    Queste lenti partono da una misurazione computerizzata degli occhi per rilevare delle imperfezioni ottiche chiamata aberrazioni di ordine superiore (high-order aberration, HOA), che permangono dopo la chirurgia LASIK. Le normali lenti degli occhiali non correggono le HOA, ma le lenti wavefront sì e quindi possono rendere più nitida la vista notturna. Chiedete al chirurgo LASIK o al professionista della visione di parlarvi delle lenti wavefront.

  • Interventi chirurgici multipli per la correzione della visione.

    A volte una combinazione di interventi chirurgici è la soluzione migliore per la presbiopia. Ad esempio, se vi siete sottoposti a LASIK a 30 anni e ora avete 40 anni e quando guardate a distanza ravvicinata la visione si annebbia, allora la PRK (cheratectomia fotorefrattiva) o la CK (cheratoplastica conduttiva) su un occhio potrebbe aiutarvi a vedere meglio da vicino creando una condizione di monovisione.

Gli interventi di chirurgia refrattiva della cornea come LASIK, PRK e CK possono essere eseguiti anche dopo un intervento di cataratta per affinare sia la visione da vicino che quella da lontano. Queste procedure di follow-up sono particolarmente utili se un po’ di astigmatismo permane dopo l’intervento alla cataratta e siete dei buoni candidati per la monovisione.

Se avete la cataratta, il chirurgo potrebbe consigliarvi uno o più tipo di lenti intraoculari rifrattive (IOL) per ripristinare la visione a tutte le distanze dopo un intervento di cataratta. In alcuni casi sarebbe utile optare per una IOL accomodativa per uno o entrambi gli occhi per riguadagnare la capacità di vedere da vicino.

In altri casi è possibile optare per una IOL multifocale che offre una maggiore visione da lontano per un occhio e si consiglia, per l’altro occhio, una IOL con una migliore visione da vicino.

Se pensate di sottoporvi a un intervento di cataratta, chiedete al chirurgo maggiori informazioni su queste IOL refrattive di qualità superiore e quale potrebbe essere la soluzione migliore per voi.

Gestire le aspettative

Qualunque sia la vostra scelta, ricordate che tutte le soluzioni per la presbiopia prevedono un certo grado di compromesso. Al momento non esistono lenti correttive o tecniche chirurgiche che possono ripristinare completamente la flessibilità dinamica di messa a fuoco che gli occhi possedevano prima dell’insorgenza della presbiopia.

Ma questo non significa che dovete accontentarvi di una soluzione comune per la maggior parte delle persone. Essere flessibili è la chiave, come comprendere che esistono diverse soluzioni per tutte le necessità di visione dopo i 40 anni.

Trovate un professionista della visione nelle vicinanze e decidete insieme qual è la soluzione migliore per voi.

Find Eye Doctor

Prenota un controllo visivo

Trova un Ottico