HomeChirurgia oculareTipi di chirurgia oculare

Migliorare i risultati della LASIK: quando è necessario un ulteriore intervento chirurgico.

donna che riceve il miglioramento lasik

Il potenziamento della LASIK è una procedura di follow-up della LASIK che può essere talvolta eseguita qualora l’esito del primo intervento chirurgico di correzione visiva non sia soddisfacente o se la visione subisce cambiamenti significativi col passare del tempo.

Nella maggior parte dei casi, la procedura LASIK fornisce ottimi risultati. A seguito dei continui miglioramenti nella tecnologia e nelle procedure LASIK, oggigiorno la ripetizione dell’intervento per migliorare l’acuità visiva diventa sempre più rara.

Ma, come vi anticiperà l’oculista prima di sottoporvi alla LASIK, non tutti raggiungeranno una visione nitida di 10/10 (20/20) dopo un solo intervento.

Ogni caso presenta una combinazione esclusiva di variabili che possono influenzare i risultati visivi ottenuti. In alcuni casi, quindi, potreste necessitare di un ulteriore intervento all’occhio, spesso sotto forma di un potenziamento della LASIK, per ottenere la nitidezza visiva desiderata.

Valutazione della soddisfazione visiva dopo la LASIK

Numerosi fattori possono influire sulla soddisfazione in merito ai risultati della LASIK:

  • Le caratteristiche e lo stato di salute della cornea

  • Presenza di miopia, ipermetropia o astigmatismo

  • Entità dell’errore di refrazione e potenza delle lenti prescritte. 

  • Eventuale rischio di secchezza oculare dopo la LASIK.

  • Età

  • Aspettative

Sebbene la LASIK corregga con successo la miopia di grado elevato, l’ipermetropia e l’astigmatismo, i giovani con una lieve miopia e un astigmatismo sono generalmente i migliori candidati per un esito ottimale.

Anche le aspettative prima della LASIK giocano un ruolo fondamentale sul grado di soddisfazione successivo alla procedura. Tenete presente che l’obiettivo della LASIK è ridurre la dipendenza dagli occhiali, offrendo una visione accettabile senza lenti correttive. I risultati variano da persona a persona.

Sebbene molte persone sottoposte alla LASIK ritengano di vedere meglio rispetto a prima dell’intervento quando portavano gli occhiali o le lenti a contatto, non tutti potranno condividere la stessa esperienza.

Dopo la LASIK, potete aspettarvi un leggero miglioramento visivo o un risultato più o meno simile a quello con gli occhiali.

Dopo la LASIK, una piccola percentuale di persone potrebbe notare che la propria visione non sia così buona come lo era con gli occhiali prima dell’intervento. Dopo un intervento chirurgico di correzione della vista, dovreste comunque essere in grado di guidare in sicurezza ed eseguire altre abituali attività quotidiane senza l’uso di occhiali o lenti a contatto.

Perché è necessario un potenziamento della LASIK?

Non andate nel panico se la vostra vista non è perfettamente nitida subito dopo l’intervento LASIK.

Quando valutate la vostra visione dopo la LASIK, è importante essere pazienti. Anche se dovreste essere in grado di vedere molto meglio senza occhiali già dal giorno successivo all’intervento, non è insolito che la vista risulti fluttuante per diverse settimane.

Nell’ambito delle cure successive alla LASIK, l’oculista monitorerà la vostra visione per diverse settimane o alcuni mesi.

Sebbene non sia previsto, è possibile che non vi sentiate a vostro agio alla guida o durante lo svolgimento di altre attività visive dopo la LASIK. In questo caso, parlatene con l’oculista. Se necessario, vi potrà prescrivere nuovi occhiali da indossare occasionalmente fino a quando la visione non risulterà migliorata e stabile.

Se la visione dovesse risultare ancora notevolmente sfocata a distanza di tre mesi dalla procedura LASIK, potreste aver bisogno di un potenziamento.

Per determinare se siete dei buoni candidati al potenziamento della LASIK, l’oculista rivaluterà le vostre cornee con gli stessi metodi utilizzati precedentemente al primo intervento LASIK.

Tra le altre considerazioni, l’oculista verificherà se la cornea presenta uno spessore sufficiente per sostenere un secondo intervento chirurgico.

Se l’errore di refrazione residuo dopo la LASIK fosse troppo ridotto per giustificare un altro trattamento laser o se non siete buoni candidati per una procedura di potenziamento LASIK per altri motivi, l’utilizzo parziale degli occhiali potrebbe aiutarvi ad affinare la vostra visione quando necessario.

Per ottenere il massimo del comfort e della nitidezza, scegliete lenti per occhiali con un trattamento antiriflesso. Questo trattamento elimina i fastidiosi riflessi delle lenti e fornisce una visione più nitida in condizioni di scarsa illuminazione, ad esempio durante la guida notturna.

Molte persone ritengono che indossare lenti progressive sia estremamente comodo dopo la procedura LASIK, perché queste lenti multifocali senza linea visibile forniscono una visione nitida a tutte le distanze senza la necessità di portare con sé un ulteriore paio di occhiali da lettura.

Potrebbe anche valere la pena investire in lenti ad alta definizione in grado di correggere aberrazioni di alto ordine, cosa che i normali occhiali da vista non possono fare.

E se, dopo l’intervento LASIK, siete sensibili alla luce, utilizzate le lenti fotocromatiche che si scuriscono automaticamente in risposta alla luce solare per un maggiore comfort all’aperto.

Qual è la differenza rispetto al primo intervento LASIK?

Il potenziamento della LASIK è praticamente identico all’intervento LASIK iniziale, ad eccezione di un aspetto. Invece di usare un microcheratomo o il laser per creare un lembo corneale, il chirurgo che esegue il potenziamento della LASIK utilizza strumenti speciali per sollevare il lembo che è stato creato sulla superficie dell’occhio durante il primo intervento LASIK.

Il sollevamento del lembo è indolore e solitamente richiede appena uno o due minuti. Dopodiché, il chirurgo utilizzerà un laser ad eccimeri per rimodellare la cornea.

Il potenziamento richiede solitamente solo un minimo rimodellamento della cornea. Pertanto, questo trattamento laser richiede solo pochi secondi.

Al termine del potenziamento, riceverete le stesse istruzioni post-operatorie fornite dopo il primo intervento LASIK. Assicuratevi di seguire esattamente le istruzioni del medico per ridurre il rischio di infezione oculare e agevolare un buon esito visivo.

Nella maggior parte dei casi è necessario un solo potenziamento della LASIK per riportare la visione a un livello accettabile. Tuttavia, nei casi più difficili, potrebbero servire più interventi di potenziamento.

Quanto costa un potenziamento della LASIK?

Molti chirurghi non addebitano un costo aggiuntivo a fronte dei potenziamenti della LASIK condotti entro un anno dal primo intervento da essi eseguito. Tuttavia, le politiche sui prezzi possono variare notevolmente tra i centri e i chirurghi che eseguono la correzione refrattiva.

Quando scegliete un chirurgo esperto in procedure LASIK, chiedete informazioni sulle politiche e sui costi delle procedure di potenziamento e sulle cure di follow-up aggiuntive in caso di potenziamento della LASIK.

Altre opzioni di potenziamento

Gli interventi di potenziamento della LASIK possono essere eseguiti per migliorare la visione dopo procedure di correzione refrattiva diverse dalla LASIK, come l’impianto di IOL fachiche e la sostituzione del cristallino (refractive lens exchange, RLE). In alcuni casi, il potenziamento può essere eseguito mediante procedure diverse dalla LASIK.

Ad esempio, un chirurgo esperto in correzione refrattiva può preferire la procedura PRK, alla LASIK per il potenziamento, poiché la PRK non prevede la creazione o il nuovo sollevamento di un lembo. Nel caso di potenziamenti eseguiti a distanza di molti anni dal primo intervento LASIK, la PRK viene preferita dalla maggior parte dei chirurghi, in quanto comporta generalmente un minor rischio di crescita delle cellule superficiali sotto il lembo (crescita epiteliale interna).

I potenziamenti della LASIK e della PRK possono anche essere utilizzati in seguito a chirurgia della cataratta per eliminare gli errori di refrazione residui e affinare la visione.

Se siete stati sottoposti a procedura LASIK o a qualsiasi altro tipo di chirurgia refrattiva (inclusa la chirurgia della cataratta) e ritenete che la vostra visione non sia nitida come dovrebbe, consultate l’oculista per stabilire l’eventuale necessità di una procedura di potenziamento.

Find Eye Doctor

Prenota un controllo visivo

Trova un Ottico